Martedì, 20 Ottobre 2020 18:04

Come raggiungere la felicità stabile

Scritto da

Per iniziare qualche domanda, abbastanza facile.

 

Prometto che tutti saremo in grado di rispondere.

 

Pronti per la prima domanda?

 

Bene.

 

La prima domanda è: stiamo avendo una buona giornata?

 

Ok: abbiamo la risposta?

 

Bene.

 

La seconda domanda è questa: perché, se stiamo avendo una buona giornata, stiamo avendo una buona giornata?

 

Oppure, se stiamo avendo una brutta giornata: perché stiamo avendo una brutta giornata?

 

Un’altra domanda: domani, preferiremmo avere una bella giornata o una brutta giornata?

 

Abbiamo la risposta, giusto?

 

E dopodomani?

 

E tra tre giorni?

 

E tra quattro giorni?

 

E la settimana prossima?

 

Quest’ultima domanda probabilmente è la più facile a cui rispondere, perché sappiamo la risposta, giusto? Vogliamo sempre una bella giornata, sempre, tutti i giorni.

 

Questo è parlare del tipo di felicità che tutti desideriamo.

 

Abbiamo una buona giornata quando siamo felici e vogliamo essere felici tutti i giorni; non c’è mai giorno in cui noi vogliamo essere infelici.

 

In ogni caso, tutto dipende sempre da come rispondiamo alla seconda domanda.

 

Ricordiamo la seconda domanda?

 

La seconda domanda era: “perché”?

 

Cioè: perché stiamo avendo una buona giornata?

 

Perché stiamo avendo una cattiva giornata?

 

Bene.

 

Bisogna sapere che nella maggior parte del tempo la nostra mente è come un palloncino nel vento, trascinato di qua e di là, in balia di circostanze esterne.

 

Accade una cosa: quando le cose fuori da noi vanno bene siamo felici, quando quelle cose vanno male siamo scontenti.

 

Per esempio: immaginiamo di essere costretti a lavorare con un collega che non ci piace. Se siamo costretti a lavorare con un collega che non ci piace, o se qualcosa non va nel verso giusto, la nostra felicità svanisce.

 

Finché la risposta alla domanda: “perché sto avendo una buona giornata?” “Perché sto avendo una cattiva giornata?” dipende da fattori esterni a noi, la nostra felicità dipenderà dal cambiamento di quei fattori esterni.

 

Finché il motivo per cui abbiamo una giornata buona o cattiva dipenderà da un elenco di circostanze esterne, non avremo mai quella felicità stabile che tutti desideriamo.

 

Perché se la felicità dipende da cose o persone che non possiamo controllare, allora la nostra felicità sarà in mano agli altri.

 

Vero o no?

 

Sarà frutto dei capricci delle circostanze che ci ruotano attorno.

 

Ora, se davvero vogliamo avere una buona giornata tutti i giorni, ci sono due cose da fare.

 

La prima è smettere di esternalizzare la nostra felicità, cioè smettere di farla dipendere da fattori esterni.

 

In altre parole, dobbiamo smettere di attribuire la nostra felicità a quello che succede esternamente da noi.

 

Dobbiamo smettere di incolpare gli altri della nostra infelicità. Finché continueremo a farlo, la nostra felicità interiore sarà instabile ed illusoria.

 

La seconda cosa è coltivare attivamente una fonte di pace e una fonte di felicità all’interno della nostra mente.

 

La felicità e l’infelicità sono stati d’animo: di conseguenza le loro vere cause non possono trovarsi fuori dalla nostra mente.

 

Se il nostro stato d’animo sarà sereno saremo felici, a prescindere dalle persone o dalle circostanze.

 

Se invece la nostra mente sarà agitata allora sarà impossibile essere felici, anche nelle migliori circostanze.

 

In altre parole: non è quello che accade a renderci felici o infelici, è solo come rispondiamo a quelle cose che determina se siamo felici o infelici.

 

E’ solo il nostro stato d’animo a determinare la nostra felicità o infelicità.

 

Ma allora, cosa possiamo fare?

 

Come lo mettiamo in pratica?

 

Come coltiviamo questo stato d’animo sereno?

 

Qui entra in gioco la meditazione.

 

La meditazione è un’azione mentale, cioè l’azione di concentrarsi su uno stato d’animo positivo e sereno.

 

Se ci concentriamo su questo stato d’animo, allora possiamo chiamarla meditazione.

 

C’è una meditazione formale, quella da seduti schiena dritta e respiro lento e calibrato, ma c’è anche una meditazione non formale, più libera, quella che possiamo fare in qualsiasi momento della giornata, in qualunque posizione e situazione.

 

Basta imparare a farlo. Basta voler imparare a farlo.

 

Non c’è un momento o un luogo preciso per meditare: qualsiasi momento o frazione di tempo, o luogo, vanno bene.

 

Questo monologo è la mia libera traduzione e interpretazione del pensiero del Maestro Gen Kelsang Nyema.

 

L’importante, in conclusione, è far emergere la felicità che risiede già dentro di noi: questo tipo di felicità è molto più stabile di quella che dipende da fattori esterni a noi, è una felicità solida e duratura perché si nutre della gratitudine che possiamo provare per il fatto stesso di esistere e di essere in vita.

 

Francesco Pandolfi

Letto 280 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.