Giovedì, 01 Luglio 2021 19:32

Armi, licenza uso caccia non rinnovata

Scritto da

Cosa fare quando, dopo essere stati titolari della licenza per decenni senza alcun problema, la Questura decide di negare il rinnovo.

 

 

 

Da tanti anni hai la licenza di porto di fucile ad uso caccia: non ti è stato mai sollevato alcun problema.

 

Improvvisamente, prendendo spunto da una tua precedente sentenza di condanna per porto abusivo di armi che, per il Ministero, avrebbe di per sé natura ostativa per il rinnovo dell’autorizzazione richiesta, ti viene negato il rinnovo ai sensi dell’art. 43 T.u.l.p.s. comma 1.

 

Ora, di fronte ad una situazione di questo tipo vorresti capire se è il caso di presentare un ricorso.

 

Ecco, mentre ragioni su questa cosa sappi che ti troverai di fronte due diverse interpretazioni dei giudici sulla norma e sui suoi effetti.

 

Leggi appresso e ti dirò quale è l’orientamento a te favorevole, ovviamente se tu dovessi decidere di reagire con il ricorso.

 

Allora: una prima corrente della magistratura ritiene che i reati indicati in quella norma sono sempre ostativi e rimangono tali. Pensa al furto, rapina, estorsione, violenza o resistenza all’autorità, porto abusivo di armi.

 

Un altro gruppo di giudici ritiene, diversamente, che questi reati non possono avere effetti irreversibili e permanenti.

 

Cioè: stando a questa diversa impostazione l’effetto ostativo potrebbe essere superato nel tempo [1].

 

Questo significa che, nel gioco delle parti, tu per esempio non puoi pretendere alcunché dall’amministrazione per il solo fatto magari dell’avvenuta riabilitazione da condanne per i reati indicati nel medesimo art. 43, primo comma; allo stesso modo la P.A. non può considerare le condanne immodificabili, in quanto la soggezione perpetua è, in questo come in altri campi dell’esperienza giuridica, estranea all’ordinamento.

 

Detto diversamente, non può esistere la condanna perenne di una persona: se esistesse sarebbe irragionevole e di dubbia legittimità costituzionale.

 

Quindi, ciò che devi sapere è che il Ministero deve sempre controllare l’evoluzione di ciascuna singola vicenda nei casi di rinnovo della licenza: deve tenere conto, oltre che della condanna, anche dei pregressi rilasci o rinnovi del titolo di polizia, della tua condotta tenuta nel tempo successivo alla condanna, nonché di fatti eventualmente sintomatici della pericolosità effettiva ed attuale e d’ogni altro elemento utile a mettere in risalto la tua personalità, compresa un’eventuale riabilitazione.

 

Se non fa questi accertamenti ovviamente tu, quale persona interessata al rinnovo della licenza potrai presentare il ricorso al Tar, avendo pure ottime probabilità di vincerlo considerando il secondo orientamento segnalato.

 

[1] Tar per la Basilicata Sezione Prima, sentenza n. 30/19 pubblicata il 07.01.2019.

Chiedi consulenza

Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1426 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.