Sabato, 07 Agosto 2021 16:17

Armi: i provvedimenti del Questore e del Prefetto sono collegati?

Scritto da

La revoca del porto di fucile ad uso caccia da parte del Questore non ha collegamenti specifici con il divieto di detenzione armi adottato dal Prefetto.  

 

 

 

La risposta alla domanda che pone il titolo è no.

 

I provvedimenti del Questore e del Prefetto in materia di armi sono diversi, nel senso che non c’è alcun nesso tra la revoca questorile e il divieto prefettizio.

 

Il primo provvedimento è emesso dal Questore e inibisce al destinatario di portare, per esempio, il fucile per uso caccia.

 

Con il secondo provvedimento il Prefetto inibisce, a qualsiasi titolo e per tutte le finalità, la detenzione presso il proprio domicilio di armi e munizioni.

 

Dunque, in teoria, potrebbe essere inibita la caccia a chi è non è vietata la detenzione di armi e munizioni presso il domicilio [1].

 

Questo principio è apparentemente banale ma molto importante, in quanto serve da criterio-guida in occasione di un eventuale ricorso, nel quale occorre tenere presente che la revoca adottata dal Questore non è un atto presupposto del divieto di detenzione.

 

Insomma: i due provvedimenti hanno natura e fini differenti.

 

Hai ricevuto la notificazione di uno tra questi due provvedimenti?

 

Oppure hai avuto la notifica sia del decreto del Questore che del divieto del Prefetto?

 

Vuoi valutare un eventuale ricorso?

 

Contattami per avere un primo parere di fattibilità.

 

 

 

  

[1] Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, sentenza n. 599 del 22.06.2021.

 

 

 

Chiedi consulenza legale

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 1224 volte Ultima modifica il Sabato, 07 Agosto 2021 16:56
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.