Domenica, 20 Marzo 2022 16:47

Armi: Questura e Prefettura in disaccordo

Scritto da

Se la Prefettura, revocando un divieto di detenzione armi esprime un giudizio favorevole sulla persona ritenendola affidabile, la Questura non può dire che invece quella stessa persona è inaffidabile.

 

 

 

Quando pensi alla Prefettura e alla Questura non devi immaginare due organismi amministrativi distinti.

 

Devi invece pensarli come articolazioni di uno stesso ente superiore, che è il Ministero dell’Interno.

 

Il fatto che queste due articolazioni possano esprimere valutazioni diverse, ad esempio, sull’affidabilità di una persona in materia di armi, è qualcosa che va chiarito.

 

Facciamo il caso del divieto di detenzione armi, rimosso dal Prefetto in quanto l’interessato è ora ritenuto affidabile.

 

Ebbene, se la Questura, al contrario, pur essendoci la revoca di quel divieto, ritiene invece che quella stessa persona non sia affidabile giungendo a negargli il rinnovo della licenza d’armi per uso sportivo, finisce per commettere un grave errore.

 

Si perché le valutazioni espresse dai due diversi enti pubblici, una riguardante la detenzione delle armi e l’altra l’utilizzo itinerante delle stesse, tendono ad accertare pur sempre l’affidabilità di base del richiedente.

 

Non è quindi logico vedere due valutazioni completamente diverse sull’affidabilità, pur se i due procedimenti hanno scopi diversi.

 

In sostanza: in tutti i casi in cui la Questura dovesse negare il rinnovo della licenza senza tenere conto della rimozione del divieto di detenzione armi da parte del Prefetto, potrai presentare senz’altro il ricorso perché il giudice lo accoglierà [1].

[1] Tar Campania, Sez. Quinta, sentenza n. 1624/22 pubblicata il 10.03.2022

 

Vuoi assistenza legale?

Contatta lo studio legale Pandolfi Mariani

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 1167 volte Ultima modifica il Martedì, 23 Agosto 2022 18:11
Francesco Pandolfi e Alessandro Mariani

Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

 

Francesco Pandolfi AVVOCATO

Lo studio Pandolfi Mariani è stato fondato dall’avvocato Francesco Pandolfi.

Egli inizia la sua attività nel 1995; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Si è occupato prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni.

E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili".

La sua Missione era e continua ad essere con lo studio da lui fondato: "aiutare a risolvere problemi giuridici".

Riteneva che il più grande capitale fosse la risorsa umana e che il più grande investimento, la conoscenza. Ha avuto l'opportunità di servire persone in tutta Italia.

I tratti caratteristici della sua azione erano: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

Tutto questo resta, lo studio da lui fondato continua l’attività con gli avvocati e i collaboratori con i quali ha sempre lavorato nel corso degli anni e ai quali ha trasmesso tutte le sue competenze.

 

 

Alessandro Mariani Avvocato

data di nascita: 08/04/1972

 

Principali mansioni e responsabilità: 
Avvocato
Consulenza legale e redazione atti giudiziari per il recupero del credito (Decreto Ingiuntivo e Costituzione nelle opposizioni);
Attività giudiziale e stragiudiziale con apertura di partita iva ed iscrizione alla casa forense;
Iscrizione nell’Albo degli Avvocati stabiliti di Latina dal 26/4/2012.

 

 

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3292767858

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.