Venerdì, 07 Maggio 2021 16:15

Assegnazione temporanea del militare: esecuzione ordinanza Tar

Scritto da

Militari e figli minori di anni tre. Art. 42 bis D. Lgs. n. 151/01. Rigetto dell’istanza di assegnazione temporanea. Ricorso. Inerzia dell’amministrazione soccombente. Esecuzione dell’ordinanza cautelare.

 

 

 

Una volta impiantato il ricorso a causa del rigetto dell’istanza di assegnazione temporanea da parte dell’amministrazione di appartenenza, quando i provvedimenti cautelari stabiliti dal giudice amministrativo non vengono eseguiti, in tutto o in parte, l'interessato, con istanza motivata e notificata alle altre parti, può chiedere al tribunale regionale opportune misure attuative.

 

A questo punto il tribunale esercita i poteri inerenti al giudizio di ottemperanza e provvede sulle spese.

 

In pratica si tratta di quelle situazioni dove, accolto nella sua prima fase cautelare il ricorso del militare, che aveva chiesto l’assegnazione temporanea per tre anni al fine di prendersi cura del figlio minore in tenera età quando entrambi i genitori sono impegnati in attività lavorativa, il tribunale mette in atto le concrete misure attuative secondo quanto stabilito nell’ordinanza e, in definitiva, fa sì che si giunga a far eseguire l’ordine del giudice, disponendo finalmente l’assegnazione del dipendente presso altra sede.

 

Capita con una certa frequenza che, in corso di causa, ci si trovi in queste situazioni.

 

Spesso il mio studio ha presentato istanze per sollecitare l’adozione di opportune misure attuative, di fronte all’inerzia dell’amministrazione.

 

Ultimamente il Tar Sardegna è stato attivato per questo tipo di necessità processuale e sostanziale.

 

Vuoi avere più informazioni e spiegazioni su come fare per ottenere dal Tar la fissazione dell’udienza a seguito dell’istanza di esecuzione di misure cautelari?

 

Vuoi conoscere lo storico dei procedimenti amministrativi trattati e risolti dallo studio in materia di assegnazione temporanea del dipendente, specie del militare?

 

Vuoi notizie precise sulle tante sentenze ed ordinanze favorevoli in materia?

 

 

 

Contatta per un preventivo l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 311 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.