Sabato, 04 Dicembre 2021 07:25

Militari riesame domanda di trasferimento temporaneo

Scritto da

Il giudice può ordinare all’amministrazione militare di rivedere meglio l’istanza di assegnazione temporanea presentata dal dipendente per la cura del figlio minore.

 

 

 

Da tenere presente che il Consiglio di Stato, quale giudice di appello, anche di fronte ad una motivazione ampia ed articolata del provvedimento di rigetto dell’istanza per l’assegnazione temporanea del militare presso altra sede, può sempre accogliere l’appello del dipendente ed ordinare all’Ente di rivedere la domanda.

 

Può farlo, in particolare, in un caso.

 

Quando, sebbene ampia e articolata, la sentenza del Tribunale di primo grado non si soffermi sugli specifici ed essenziali profili indicati dalla giurisprudenza dello stesso Consiglio nelle pronunce più recenti (esempio: Sez. IV, 15 febbraio 2021, n. 1360; id. 21 dicembre 2020, n. 8180).

 

Cioè quando non riferisce di una eventuale scopertura di organico nella percentuale pari o superiore al 40% della dotazione dell’ufficio di assegnazione [1].

 

In questi casi accoglie l’appello cautelare presentato dal militare e dispone che, in riforma dell’ordinanza impugnata, l’amministrazione riesamini la domanda di trasferimento temporaneo ex art. 42 bis D. Lgs. 151/01, motivando l’adottando provvedimento nel rispetto dei criteri indicati dalla giurisprudenza richiamata.

 

L’accoglimento di questo tipo di ricorso comporta, come naturale conseguenza, anche il favore delle spese di lite.

 

Ad esempio: se in primo grado c’era stata la condanna del ricorrente militare alle spese, il Consiglio di Stato può eliminarle compensandole, come del resto si è verificato nel caso segnalato [1].

 

 

 

[1] Consiglio di Stato Sezione Seconda, ordinanza n. 6388/21 pubblicata in data 01.12.2021.

 

 

 

 

Vuoi assistenza legale?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 420 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.