Venerdì, 10 Gennaio 2020 18:21

Militare, scheda valutativa, ricorso

Scritto da

 

L’Avvocato risponde

 

Domanda

Buongiorno avvocato, volevo farle una domanda, per capire se ha senso proporre questo tipo di ricorso oppure no.

In pratica volevo sapere se è vero che i giudizi sul personale militare, formulati dai superiori gerarchici con le schede valutative, siccome esprimono valutazioni sulle capacità e attitudini proprie della vita militare sfuggono alle censure dei giudici.

 

 

Risposta

Per dare una risposta, sintetica ma possibilmente esauriente al quesito posto, possiamo utilizzare la massima del Consiglio di Stato riferita alla recente sentenza n. 8456/19 del 12.12.2019.

La pronuncia ha precisato quanto segue.

I giudizi sul personale militare formulati dai superiori gerarchici con le schede valutative sono espressione di discrezionalità tecnica; tali giudizi esprimono infatti una valutazione delle capacità e delle attitudini proprie della vita militare, che come tali riguardano nel merito l'azione amministrativa e quindi sfuggono alle censure di legittimità, salvo che, con riguardo alle figure sintomatiche dell'eccesso di potere, non siano palesemente arbitrari, irrazionali, illogici ovvero basati su un evidente travisamento dei fatti.

In sostanza: tutti i casi nei quali il militare potrà efficacemente ricorrere al giudice, per contestare il giudizio dato con le valutazioni, saranno tutti quei casi nei quali il giudizio apparirà chiaramente arbitrario, irrazionale, illogico o basato su una lettura sbagliata dei fatti.

Qui il magistrato potrà effettivamente criticare l’operato dell’Amministrazione.

 

 

 

Come chiedere assistenza allo studio legale?

Per avere assistenza legale o chiedere un parere per valutare la presentazione di un ricorso, basta utilizzare il portale MiaConsulenza.it, oppure inviare il quesito utilizzando la mail di studio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

E’ sempre possibile contattare direttamente l’Avv. Francesco Pandolfi all’utenza mobile 3286090590.

Lo studio è a tua completa disposizione anche se hai solo bisogno di parlare del tuo caso, oppure di avere un resoconto sulle sentenze favorevoli che possono esserti di aiuto per una memoria difensiva o per il tuo ricorso, oppure se vuoi assistenza in causa.

 

 

 

Altre informazioni?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1023 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.