Lunedì, 13 Gennaio 2020 08:27

Fucile, tensioni tra marito e moglie

Scritto da

 

L’Avvocato risponde

 

Domanda

Buongiorno avvocato.

Le vorrei esporre brevemente il mio caso: l’esistenza di una tensione tra me e mia moglie (con la quale è intervenuta la separazione), tensione che ha dato luogo a denunce (poi ritirate e, comunque, procedimento penale finito) presentate dalla stessa e a interventi presso l’abitazione da parte delle Forze dell’ordine chiamate in seguito a liti in ambito famigliare, può condizionare il rinnovo della licenza di fucile per uso tiro a volo? La Questura può dire di no al rinnovo?

 

 

Risposta

Se il Ministero dell’Interno si esprime dicendo che intende rigettare il rinnovo e lei, dall’altra parte, spiega e dimostra la conclusione del rapporto matrimoniale, la fine del procedimento penale avviato su denuncia e che la consorte si è magari pure volontariamente allontanata dalla casa coniugale, l’Amministrazione dovrà pur considerare questi elementi, non potendosi limitare a dire che sussiste ancora lo stato di tensione che, in astratto, potrebbe essere indicativo di mancanza di quella tranquillità del contesto famigliare indispensabile per scongiurare la possibilità di abuso delle armi e del titolo di polizia.

In pratica, se come coniugi siete effettivamente separati, se la convivenza è realmente cessata e il procedimento penale avviato a carico è stato anche definitivamente archiviato, tutto questo quadro di fatto va valutato da parte del Ministero e, in ultima analisi, l’articolazione amministrativa non potrà negare il rinnovo della licenza.

In effetti, l’ampio potere della p.a. in tema di divieto di detenzione e porto d'armi va infatti esercitato nel rispetto dei canoni tipici della discrezionalità amministrativa, sia sotto il profilo motivazionale, che sotto quello della ragionevolezza: l’amministrazione deve in sostanza dare conto dell'istruttoria che ha svolto, questo per mettere in evidenza le eventuali circostanze di fatto in ragione delle quali Lei potrebbe essere ritenuto pericoloso o, comunque, capace di abusi.  

 

 

Come chiedere assistenza allo studio legale?

Per avere assistenza legale o chiedere un parere per valutare la presentazione di un ricorso, basta utilizzare il portale MiaConsulenza.it, oppure inviare il quesito utilizzando la mail di studio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

E’ sempre possibile contattare direttamente l’Avv. Francesco Pandolfi all’utenza mobile 3286090590.

Lo studio è a tua completa disposizione anche se hai solo bisogno di parlare del tuo caso, oppure di avere un resoconto sulle sentenze favorevoli che possono esserti di aiuto per una memoria difensiva o per il tuo ricorso, oppure se vuoi assistenza in causa.

 

 

Altre informazioni?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1321 volte Ultima modifica il Lunedì, 13 Gennaio 2020 08:45
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.