Lunedì, 13 Gennaio 2020 09:51

Ritiro a scopo cautelativo di armi

Scritto da

 

L’Avvocato risponde

 

Domanda

Mi è successa questa cosa: sono destinatario di un ritiro amministrativo a scopo cautelativo di armi e titoli in corso di validità; pare secondo i Carabinieri che fonti attendibili abbiano riferito di alcune mie esternazioni di intenti di suicidio e minacce di morte verso non meglio precisato soggetto, il tutto desumibile da alcune storie e messaggi su WhatsApp.

Io ritengo che il tutto sia non vero, cosa posso fare?

 

 

Risposta

Bisogna valutare bene quale strategia adottare.

In sintesi, si presentano due possibilità.

In teoria lei potrebbe presentare un’istanza di immediato dissequestro cautelare per insussistenza dei fatti, indirizzandola alla Prefettura e per conoscenza al Comando Stazione.

L’alternativa a questa strategia immediata è, invece, la seguente: attendere l’avvio del procedimento amministrativo da parte della Prefettura e, in quella sede, intervenire con la memoria difensiva al fine di sostenere le proprie ragioni.

Questa seconda strada offre il vantaggio di poter conoscere il contenuto degli atti e documenti a disposizione dell’autorità intervenuta e, di conseguenza, muoversi con cognizione di causa quando si va a presentare lo scritto difensivo: la prima strategia è invece un po’ a scatola chiusa.

 

 

Come chiedere assistenza allo studio legale?

Per avere assistenza legale o chiedere un parere per valutare la presentazione di un ricorso, basta utilizzare il portale MiaConsulenza.it, oppure inviare il quesito utilizzando la mail di studio: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

E’ sempre possibile contattare direttamente l’Avv. Francesco Pandolfi all’utenza mobile 3286090590.

Lo studio è a tua completa disposizione anche se hai solo bisogno di parlare del tuo caso, oppure di avere un resoconto sulle sentenze favorevoli che possono esserti di aiuto per una memoria difensiva o per il tuo ricorso, oppure se vuoi assistenza in causa.

 

 

Altre informazioni?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 2538 volte Ultima modifica il Lunedì, 13 Gennaio 2020 10:51
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.