Domenica, 02 Gennaio 2022 16:05

Litigo con la mia fidanzata e mi arriva il divieto detenzione armi

Scritto da

La domanda

Gentile Avvocato, ho avuto un occasionale diverbio -abbastanza acceso- con la mia fidanzata la quale ha segnalato al 113 e poi sono intervenute le forze dell’ordine; detto fatto il Prefetto ha notificato il divieto di detenzione delle armi, eppure la mia fidanzata aveva chiaramente scritto e detto di non voler sporgere querela in quanto non aggredita né verbalmente né fisicamente, né minacciata e nemmeno ha avuto paura per la sua incolumità fisica. Insomma non ho mai avuto atteggiamenti aggressivi e violenti nei suoi confronti. Secondo il suo parere posso presentare ricorso per chiedere l’annullamento di questo divieto? Grazie avvocato.

 

 

 

La risposta

Si: Lei può presentare il ricorso.

 

Da quello che racconta il diverbio è stato solo un fatto isolato e non strettamente connesso all'utilizzo delle armi e/o alla loro detenzione.

 

Mancando ulteriori fattori o una qualche ripetizione del litigio, un unico episodio come quello descritto non può giustificare il giudizio di inaffidabilità o di concreto pericolo di abuso di armi.

 

Poi, c’è pure il fatto importante che la sua fidanzata ha messo nero su bianco di non essere stata in alcun modo aggredita o minacciata: questa cosa probabilmente andava maggiormente soppesata dal Prefetto.

 

In sintesi: una valutazione negativa da parte dell’Autorità deve sempre collegarsi a fatti e circostanze che, per la loro gravità, la ripetizione nel tempo, l'idoneità a coinvolgere l'intera vita familiare, sociale e di relazione dell'interessato, vengano a incidere su un piano di effettività sul grado di moralità e sull'assenza di mende, di regola esigibili per potere aspirare al rilascio e al mantenimento della licenza di polizia.

 

Quindi, proponga pure il suo ricorso perché i presupposti ci sono.

 

 

 

Vuoi assistenza legale?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 5274 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.