Sabato, 08 Gennaio 2022 16:43

Revoca porto di fucile. Mi hanno denunciato per un litigio in banca

Scritto da

La domanda

Buongiorno avvocato: mi è capitato di ricevere una querela per aver avuto una specie di litigio mentre mi trovavo con alcune persone dentro una banca. In pratica marito e moglie hanno scritto che io li avrei minacciati (sono disabile), ma questo non mi risulta e non è comunque vero; inoltre la denuncia non è andata avanti. Aggiungo che non ho precedenti, sono una persona per bene. Secondo lei la questura poteva o non poteva revocarmi il porto di fucile per uso tiro a volo sulla base di questa querela?

 

 

 

La risposta

La Questura non poteva farlo e le spiego anche perché.

 

Il provvedimento del questore è stato assunto sulla sola denuncia all’Autorità giudiziaria, dalla quale sembra ricavarsi una non meglio descritta situazione di conflittualità tra di voi.

 

Quindi siamo in presenza di un banale alterco verbale a cui lei ha preso parte.

 

Tipo quelle strane situazioni dove le persone si stizziscono per un non nulla.

 

In questo quadro non risultano specifiche minacce riguardanti l’uso delle armi e, in definitiva, il tutto si è risolto nella sola esistenza di una denuncia a suo carico, elemento questo che è insufficiente a sostenere una revoca della licenza di polizia.

 

Lo dicono numerose sentenze di primo e secondo grado.

 

 

 

Vuoi assistenza legale?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 1513 volte
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.