Martedì, 25 Gennaio 2022 15:09

Nuove opportunità per le Imprese

Scritto da

Il Fondo Nuove Competenze

 

 

 

Un’opportunità concreta per rilanciare il mondo del lavoro viene offerta dal Fondo Nuove Competenze che nasce per sostenere aziende e lavoratori nella fase post pandemica, attraverso lo stanziamento di fondi da investire sul capitale umano aggiornando le competenze e la capacità di adattarsi e adeguarsi al cambiamento, puntando sulla formazione della forza lavoro.

 

 

 

 

COS’E’ il Fondo Nuove Competenze?

Il Fondo Nuove Competenze è uno strumento di politica attiva, un contributo a fondo perduto destinato alle aziende, inserito nel Decreto Rilancio, art. 88 del DL n.34/2020 convertito nella Legge n.77/2020, cofinanziato dal Fondo Sociale Europeo.

 

A CHI SI RIVOLGE il Fondo Nuove Competenze?

 

Il Fondo Nuove Competenze si rivolge ai datori di lavoro privati che abbiano stipulato gli accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, sottoscritti a livello aziendale o territoriale dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori nazionali più rappresentativi o dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda.

 

L’agevolazione è quindi accessibile anche per i liberi professionisti che abbiano lavoratori dipendenti da destinare alle iniziative di formazione.

 

 

 

COME FUNZIONA il Fondo Nuove Competenze?

Il Fondo Nuove Competenze rimborsa il costo comprensivo dei contributi previdenziale e assistenziali delle ore di lavoro in riduzione destinate alla frequenza dei percorsi di sviluppo delle competenze da parte dei lavoratori. A beneficiarne non saranno soltanto le imprese, ma tutti i datori di lavoro privati con dipendenti che applicano il Contratto collettivo nazionale del lavoro.

 

L’agevolazione è quindi accessibile anche per i liberi professionisti che abbiano lavoratori dipendenti da destinare alle iniziative di formazione.

 

Le agevolazioni previste dal Fondo saranno poi cumulabili con quelle previste dai Fondi Interprofessionali, consentendo alle aziende di formare i propri lavoratori in modo del tutto gratuito.

 

L’Istruttoria delle istanze di contributo verrà gestita da ANPAL, mentre l’erogazione del contributo sarà eseguita da INPS, ma sempre su richiesta di ANPAL.

 

La richiesta di finanziamento può essere inoltrata a nome della singola azienda, ma potrà essere anche cumulativa (ad es. nel caso delle società). 

 

 

 

 

La domanda deve essere accompagnata dalla descrizione del progetto cui i lavoratori parteciperanno, includendo:

  • Il progetto formativo previsto per lo sviluppo delle competenze;
  • L’ accordo collettivo di rimodulazione dell’orario di lavoro sottoscritto con i sindacati; sarà sufficiente anche la convalida da parte di un singolo sindacato, purché sia quello di rappresentanza maggioritaria internamente all’azienda;
  • Il numero dei lavoratori coinvolti nei percorsi formativi e le ore dell’orario di lavoro convertite in formazione, entro il limite massimo di 250 ore per ciascun dipendente.

 

 

 

COME VIENE EROGATO il Fondo Nuove Competenze?

L’erogazione del contributo sarà eseguita da INPS su richiesta di ANPAL, in due tranche:

 

anticipazione del 70%

 

saldo del 30%

 

Il saldo potrà essere richiesto al completamento delle attività di sviluppo delle competenze da parte dei lavoratori nei successivi 40 giorni dalla conclusione dei percorsi di sviluppo delle competenze.

 

La richiesta di saldo dovrà essere corredata da:

 

  • le attestazioni o certificazioni delle competenze acquisite dai singoli lavoratori e rilasciati in esito ai percorsi di sviluppo e dei servizi d’individuazione o validazione delle competenze;
  • l’elenco dei lavoratori coinvolti con l’indicazione per ognuno del livello contrattuale e del numero di ore dell’orario di lavoro effettivamente ridotte e impiegate nei percorsi di sviluppo delle competenze.

 

Infine ANPAL ricevuta la documentazione di richiesta di saldo, procederà con i controlli dovuti e le verifiche necessarie al fine di calcolare l’entità del contributo da erogare.
Per assistenza sulla presentazione dell’istanza contatta l’Avv. Francesco Nepi

 

 

 

347/5741872-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 194 volte
Francesco Nepi

 whatsapp  WhatsApp
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Collaborazione con Generali Assicurazioni, Baierische Vita S.p.A., De Agostini. 

Collaborazione con Generali Assicurazioni, Baierische Vita S.p.A., De Agostini. 

Collaborazione  con società di Leasing.Inizio pratica forense con studi in Latina e Roma.

Titolo di Avvocato Foro di Latina.

Collaborazione con società di recupero crediti come responsabile area legale per 3 anni.

Collaborazione con società di servizi investigativi.

Collaborazione con società di recupero crediti.

Collaborazione con società di servizi per il consumatore.

Collaborazione con associazioni di consumatori.

Collaborazioni con studi legali di Latina, Roma, Firenze e Milano.

Avvocato esterno contenzioso stragiudiziale per Unicredit – Sky- 

Dicembre 2014 Federprivacy Master su Privacy Officer & Consulente della Privacy.

Curatore fallimentare Tribunale di Latina.Gestore della crisi Legge n.3/2012. 

Contenzioso civile, bancario, usura e anatocismo, assicurativo, finanziario, ricorsi ex Legge n.3/2012 Sovraindebitamento, Equitalia, esecuzioni mobiliari e immobiliari, recupero crediti, diritto del lavoro, diritto delle armi e militare.

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Benedetto Cairoli 2
  • Città
    Latina
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04010
  • Nazione
    Italy

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.