Domenica, 27 Agosto 2017 09:23

Processo Tributario Telematico: che cos'è?

Scritto da

 

Come funziona, i risultati dell’avviamento e perché è stato implementato

 

Che cos’è?

Niente altro che la definitiva trasformazione telematica di quello che, fino al 14 luglio 2017, è stato il vecchio processo tributario fatto di penna e carta: dal 15 luglio infatti è partito ufficialmente il PTT.  Passato quindi qualche giorno dallo start, andiamo a vedere per sommi capi di che cosa si tratta.

 

 

Come funziona?

Funzionamento in teoria semplice: prima di tutto occorre familiarizzare con il portale www.giustiziatributaria.gov.it, da qui l’utente può entrare nel sistema informativo della Giustizia Tributaria.

A questo punto è possibile procedere al deposito telematico di atti e documenti processuali, dei quali si è già curata la notificazione a mezzo posta elettronica certificata alla controparte.

Il sistema consente l’accesso a tutte le Commissioni tributarie, provinciali e regionali.

 

 

Come è andata la fase di avviamento?

Diciamo abbastanza bene, a giudicare dai volumi che testimoniano la movimentazione di fascicoli telematici; si parla di quasi settantamila dossier depositati telematicamente nei due gradi di giudizio, in un intervallo di tempo spinto fino al 30 giugno 2017.

 

 

Perché è stato creato il PTT?

Lo scopo è identico a quello che ha mosso gli ideatori del PCT (processo civile  telematico) e del PAT (processo amministrativo telematico): semplificazione delle procedure, trasparenza degli adempimenti del processo.

 

 

Cosa dice l’avviso sul portale

“Da domani 15 luglio 2017 con l’estensione delle procedure informatiche del contenzioso nelle Commissioni tributarie presenti nelle regioni delle Marche, Valle d’Aosta, province autonome di Trento e Bolzano, il processo tributario telematico (PTT) sarà attivo su tutto il territorio nazionale. Sarà possibile, attraverso il portale dedicato, accedere al sistema informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T. - PTT) per il deposito telematico degli atti e documenti processuali già notificati alla controparte.  Inoltre, i giudici tributari, i contribuenti, i professionisti e gli enti impositori, previamente registrati, potranno consultare da casa o dai propri uffici il fascicolo processuale contenente tutti gli atti e documenti del contenzioso a cui sono interessati.  La digitalizzazione delle fasi della notifica e del deposito dei ricorsi e dei documenti comporta vantaggi notevoli per tutti gli attori del processo tributario in termini di semplificazione, trasparenza degli adempimenti processuali e di durata del contenzioso”.

 

 

Altre informazioni su questo argomento?

Contatta la Redazione, oppure l’avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 833 volte Ultima modifica il Domenica, 05 Novembre 2017 18:43
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori.

Attualmente si occupa di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto penale.
E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici; in particolare ha approfondito la materia del diritto militare nelle aree disciplinari, giuslavoristiche, penali e amministrative. 
In diritto del lavoro segue da 10 anni il contenzioso dei lavoratori trimestrali contro Poste Italiane spa.

La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia; la sua profonda passione per il lavoro lo porta ad assistere e difendere davanti ogni Corte nel Paese.

I tratti caratteristici della sua azione difensiva sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, focus verso l'obiettivo.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.