MiaConsulenza.it
legale, commerciale e altro...

whatsappContatta subito MiaConsulenza con WhatsApp!

Martedì, 22 Agosto 2017 11:20

Patente di guida: revoca, ritiro e sospensione

Scritto da

Accanto alle sanzioni amministrative (le multe) il codice della Strada prevede le sanzioni accessorie della revoca, del ritiro e della sospensione della patente.

 

  1. REVOCA

La revoca della patente è prevista nei seguenti casi:

  • PERDITA PERMANENTE DEI REQUISITI FISICI E PSICHICI NECESSARI ALLA GUIDA,
  • INIDONEITA’ ALLA GUIDA DEL SOGGETTO SOTTOPOSTO ALLA REVISIONE,
  • PATENTE SOSTITUITA DA ALTRA RILASCIATA DA UNO STATO ESTERO,
  • MOTIVI DI CONDOTTA.

Anche nei casi di particolare gravità della violazione al Codice della Strada la patente può essere revocata. A titolo di esempio i casi di revoca per motivi di condotta sono:

  • Guidare in stato di ebbrezza da alcool o stupefacenti
  • Recidiva per la guida in stato di ebbrezza
  • Circolare contromano in autostrada o su strada extraurbana

RIMEDI CONTRO LA REVOCA

Solo la revoca per la perdita permanente dei requisiti fisici e psichici è definitiva, negli altri casi è possibile ricorrere al Ministero dei trasporti; se il ricorso è fondato e viene accolto la patente verrà restituita all’interessato.

Contro la pronuncia del Ministro e' ammesso ricorso al TAR entro 60 giorni.

  1. RITIRO

Anche il ritiro è una sanzione accessoria alla sanzione amministrativa principale; questo provvedimento viene disposto nel caso in cui vengano commesse infrazioni non gravi, il documento viene ritirato al momento della contestazione della violazione e viene inviato, entro i successivi cinque giorni, al prefetto del luogo ove la violazione e' stata commessa.

Il provvedimento deve essere annotato sul verbale e sulla patente.

Il ritiro della patente è previsto nei seguenti casi:

  • guida con patente scaduta,
  • guida senza aver comunicato il cambio di residenza,
  • guida senza essersi sottoposto all’esame di revisione,
  • guida con carico sistemato in modo non sicuro,
  • guida senza aver rispettato i tempi di guida e riposo prescritti,
  • la patente è ritirata quando è prevista la sospensione o la revoca della stessa.

 

RIMEDI CONTRO IL RITIRO

Contro il ritiro è possibile ricorrere davanti al Giudice di Pace entro 30 giorni per la sanzione amministrativa principale, chiedendo al Giudice la restituzione immediata della patente, in attesa della sentenza di merito.

La restituzione del documento, in alcuni casi (ad esempio il rinnovo della patente) può essere richiesta in prefettura dopo aver dato esecuzione alle prescrizioni omesse.

  1. SOSPENSIONE

Con questa sanzione si opera una temporanea sospensione della validità della patente, impedendo al trasgressore di guidare qualsiasi veicolo. La durata della sospensione (esiste un tempo minimo e massimo) varia in base al tipo di infrazione commessa.

Sono numerose le infrazioni che prevedono la sospensione della patente:

  • Superamento dei limiti di velocità tra i 40 e 60 Km/h,
  • Sospensione per lesioni personali scaturite da un incidente stradale,
  • Guida sotto l’effetto di alcool e/o sostanze stupefacenti,
  • Sorpasso pericoloso,
  • Inversione di marcia.

RIMEDI CONTRO LA SOSPENSIONE

Sono gli stessi previsti per il ritiro, pertanto è possibile ricorrere davanti al Giudice di Pace entro 30 giorni contro la sanzione amministrativa principale, chiedendo al Giudice l’inibizione immediata della sospensione della patente, in attesa della sentenza di merito.

 

Vuoi altre informazioni sull’argomento?

Contatta l’Ab. Alessandro Mariani:

mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  p.e.c. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

cellulare 3292767858

Letto 2902 volte Ultima modifica il Domenica, 05 Novembre 2017 18:50
Alessandro Mariani

 whatsapp  WhatsApp
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Data di nascita: 08/04/1972

Principali mansioni e responsabilità: 
Avvocato
Consulenza legale e redazione atti giudiziari per il recupero del credito (Decreto Ingiuntivo e Costituzione nelle opposizioni);
Attività giudiziale e stragiudiziale con apertura di partita iva ed iscrizione alla casa forense;
Iscrizione nell’Albo degli Avvocati stabiliti di Latina dal 26/4/2012.

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    0773 487345
  • Mobile
    3292767858

1 commento

  • Link al commento Filippo Mercoledì, 25 Ottobre 2017 09:45 inviato da Filippo

    Buongiorno, come prima cosa complimenti per l'attività ed il sito.

    In merito all'inibizione alla guida durante le ore "notturne" 22-7( per notturno mi sarei aspettato un 23-6 almeno) , il provvedimento scatto in automatico o deve essere comunicato dal prefetto ( se non sbaglio una circolare del ministero prevede l'obbligo di comunicarlo)

    Avendo ricevuto dal prefetto il comunicato di poter ritirare la patente dopo una sospensione d 1 mese (velocità compresa tra 40 e 60 km/h sopra il limite) ma non l'inibizione alla guida nei 3 mesi post ritiro patente in automatico ho l'inibizione in automatico o il prefetto ha scelto di non applicarlo? ( se può e non scatta in automatico)

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.

like miaconsulenza

MiaConsulenza contatti

Per qualsiasi informazione e richiesta,
contatta la redazione MiaConsulenza.





© 2017 Copyright. All Rights Reserved.

Newsletter

 Vuoi restare aggiornato sulle nostre attività? Iscriviti alla newsletter di Miaconsulenza.it

Studio Legale Francesco Pandolfi

Via G.Matteotti, 147
04015 Priverno (LT)

+(39) 0773487345
+(39) 328.6090590

francesco.pandolfi66@gmail.com
www.miaconsulenza.it
P.IVA  01692250598

Our website is protected by OHSecurity!