Mercoledì, 25 Aprile 2018 13:44

Petizione Legge armi: firma su Change.org

Scritto da
 

 

 

Petizione legge armi:

di Concezio Alicandri Ciufelli

 

Firma la petizione!

Petizione modifica legge armi: Tramite la piattaforma di Change.org mi sono sentito di creare una petizione per “svecchiare” alcune obsolete norme e proibizioni in materia di armi che in un paese civile non dovrebbero esserci.

 

Vietare i moderatori di suono nelle armi è inutile in quanto qualsiasi soggetto munito di internet e con una modesta manualità può benissimo autocostruirselo e solo nei film la criminalità sembra servirsene; in Francia essi sono di libera vendita sulle armi calibro.22 ad esempio.

 

Siamo nel 2018 ormai ed il 9x19 sarebbe anche ora di sdoganarlo come è stato per il .45 ACP.
È ora di avere armi in calibro originale e non ha senso che le varie Walther P38/P1, Browning HP, Luger P08 siamo stuprate per un calibro che forse fa comodo solo a qualcuno.
Inoltre avremmo più scelta riguardo le marche del munizionamento commerciale in 9 Para.

 

Penne da segnalazione in libera vendita: “potrebbero essere oggetti da usare per le gite in montagna come salvavita.”

 

Armi bianche: ”non intasiamo i database della polizia per tali baggianate.”

 

Per le armi a salve con sfogo anteriore e tromboncino lanciarazzi non vedo perchè dovrebbero essere assimilate a lanciarazzi visto che il razzetto inserito nel tromboncino viene acceso dalla munizione a salve ed è pericoloso quanto quei razzetti con bastoncino da sparare a capodanno.
Inoltre le munizioni a gas (peperoncino e gas CS, CN, peperoncino sparabili da esse sono più affidabili delle bombolette e potrebbero essere usate come armi da difesa in mancanza di porto d’armi da difesa.

 

Riguardo i taser e gli stun-gun già affrontai l’argomento e tali strumenti andrebbero messi in libera vendita a 18 anni e dovrebbero anche essere di libero porto; di questi sistemi reputo migliore il primo, il taser, in grado di proiettare dardi ad una certa distanza mantenendoci a metri dall’aggressore; lo stungun è soprattutto deterrente visivo in quanto la vista della scossa potrebbe scoraggiare un aggressore.

 

Infine i coltelli con lama inferiore ad un tot di centimetri non rappresentano certo una minaccia per l’ordine pubblico, visto che avere in tasca o  nel portachiavi un coltellino magari multiuso potrebbe sbrogliarci da determinate 

 

Firma la petizione! 

petizione Legge armi
http://chn.ge/2ho3r38

 

 

Vuoi altre informazioni su questo argomento?

Contatta l'Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 4250 volte Ultima modifica il Giovedì, 09 Agosto 2018 08:38
Francesco Pandolfi e Alessandro Mariani

Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

 

Francesco Pandolfi AVVOCATO

Lo studio Pandolfi Mariani è stato fondato dall’avvocato Francesco Pandolfi.

Egli inizia la sua attività nel 1995; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Si è occupato prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni.

E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili".

La sua Missione era e continua ad essere con lo studio da lui fondato: "aiutare a risolvere problemi giuridici".

Riteneva che il più grande capitale fosse la risorsa umana e che il più grande investimento, la conoscenza. Ha avuto l'opportunità di servire persone in tutta Italia.

I tratti caratteristici della sua azione erano: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.

Tutto questo resta, lo studio da lui fondato continua l’attività con gli avvocati e i collaboratori con i quali ha sempre lavorato nel corso degli anni e ai quali ha trasmesso tutte le sue competenze.

 

 

Alessandro Mariani Avvocato

data di nascita: 08/04/1972

 

Principali mansioni e responsabilità: 
Avvocato
Consulenza legale e redazione atti giudiziari per il recupero del credito (Decreto Ingiuntivo e Costituzione nelle opposizioni);
Attività giudiziale e stragiudiziale con apertura di partita iva ed iscrizione alla casa forense;
Iscrizione nell’Albo degli Avvocati stabiliti di Latina dal 26/4/2012.

 

 

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3292767858

3 commenti

  • Link al commento Francesco Pandolfi Mercoledì, 26 Settembre 2018 22:20 inviato da Francesco Pandolfi

    concordo con lei, Claudio.

  • Link al commento Francesco Pandolfi Mercoledì, 26 Settembre 2018 22:20 inviato da Francesco Pandolfi

    concordo con lei, Claudio.

  • Link al commento Claudio Ferrito Mercoledì, 25 Aprile 2018 20:35 inviato da Claudio Ferrito

    È ora di svecchiare le normative limitanti.
    È ora di interloquire con personaggi che siano competenti invece di avere sempre confronti con rappresentanti del Ministero degli Interni che non sanno minimamente di cosa stiamo parlando.
    È ora di smettere di scaricare sui detentori di armi le colpe di criminalità, terrorismo e politiche pacifiste che nulla hanno a che vedere con la realtà oggettiva.

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.