Lunedì, 20 Agosto 2018 09:03

Avvocato Pandolfi: serve la segretaria che risponde al telefono?

Scritto da

 

Avvocato Pandolfi: serve la segretaria che risponde al telefono?

 

Non serve per il tipo di lavoro che svolgo io.

 

Cosa faccio per aiutare chi mi vuole contattare?

Come abbiamo visto in un post di qualche giorno fa, la giornata dell’avvocato è fatta di decine di adempimenti diversi: studio dei fascicoli, controlli nelle cancellerie e nelle segreterie, preparazione degli atti, dialogo con le persone a telefono (spesso gli interlocutori chiamano più di una volta), risposte a quesiti più o meno complessi via mail o sui social...

Le risposte dell’avvocato al telefono, oppure sulla chat o per mail, a mio avviso sono un capitolo a parte.

Per aiutare chi vuole entrate in contatto con me, la prima cosa che faccio è far sentire la mia voce rispondendo alla chiamata, o scrivendo una prima risposta sulla chat o sulla mail.

Perché non serve chi risponde al telefono al mio posto?

Vi assicuro che per me sarebbe più facile non rispondere direttamente alle chiamate che tutti i giorni ricevo; è intuitivo infatti che evitando di rispondere alle telefonate potrei dedicarmi, avendo più tempo a disposizione, ad esempio alla stesura degli atti (che, viste le specializzazioni, devono obbligatoriamente essere preparati da me e non da miei collaboratori).

Conosco molti studi legali strutturati (anche on line) che, al contrario, adottano questo sistema per filtrare le chiamate in ingresso, evitando quindi di colloquiare per esempio con persone indesiderate, oppure con chi vuole approfittarsi della risposta per cercare di strappare una piccola consulenza legale senza pagare, o altro ancora.

Esistono anche piattaforme che offrono un servizio di segreteria virtuale, utilizzando il quale chi chiama ha la sensazione che a rispondere sia realmente una segretaria di quel determinato studio professionale, quando invece si tratta di una (perfetta sconosciuta per l’avvocato) dipendente di un’azienda che vende questo particolare servizio su abbonamento.

La mia scelta è invece diversa ed è basata sul contatto diretto con l’interlocutore, senza filtri: sicuramente è una scelta più impegnativa per me, ma infinitamente più utile per chi mi ha cercato.

 

In pratica:

il mio lavoro inizia ancora prima di ricevere un ingaggio dal Cliente.

Precisamente inizia nel momento in cui ascolto la sua storia e la spiegazione del problema al quale sta cercando una soluzione, se esiste.  

Anche un breve iniziale colloquio su qualche aspetto della sua vicenda può essergli di grande aiuto: una telefonata, assolutamente gratuita e senza il filtro di una segretaria, quantomeno serve a conoscersi subito e a capire, semplicemente parlando, se ci sono margini d’azione sulla questione prospettata.

Altre informazioni su questo argomento?

Contatta l’Avv. Francesco Pandolfi

3286090590

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 3417 volte Ultima modifica il Lunedì, 20 Agosto 2018 09:16
Francesco Pandolfi

 whatsapp  WhatsApp 
 skype  Skype
linkedin Linkedin
   

Francesco Pandolfi AVVOCATO: Nel 1995 inizia la sua attività di avvocato; il 24.06.2010 acquisisce il patrocinio in Corte di Cassazione e Magistrature Superiori. Attualmente si occupa prevalentemente di diritto amministrativo, diritto militare, diritto delle armi, responsabilità medica, diritto delle assicurazioni. E' autore di numerose pubblicazioni su importanti quotidiani giuridici on line, tra cui Studio Cataldi e Mia Consulenza; nel 2018 ha pubblicato il libro "Diritto delle armi, 20 sentenze utili". La sua Missione è "aiutare a risolvere problemi giuridici". Ritiene che il più grande capitale sia la risorsa umana e che il più grande investimento sia la conoscenza. Ha l'opportunità di servire persone in tutta Italia. I tratti caratteristici della sua azione sono: tattica, esperienza, perseveranza. coraggio, orientamento verso l'obiettivo.


Francesco Pandolfi COACH: la formazione parte dal 1998; tanti i corsi frequentati con docenti a livello internazionale; tra questi si annoverano training specifici sulla comunicazione efficace, p.n.l., psicologia, ipnosi, motivazione ecc. Attualmente si occupa di coaching one to one, seguendo i propri Assistiti (personalmente con incontri diretti o a distanza, tramite Skype) con percorsi studiati su misura in base agli obiettivi che il Cliente desidera raggiungere in qualsiasi settore (esempio: percorsi scolastici a tutti i livelli, programmi alimentari, attività lavorativa ecc...). L'attività intellettuale del coach è disciplinata dalla Legge n. 4 del 14.01.2013 entrata in vigore il 10.02.2013, che detta disposizioni in materia di professioni non organizzate in ordini o collegi.


Francesco Pandolfi MAESTRO: la formazione come praticante, poi come allenatore, istruttore e maestro di Karate Tradizionale ha inizio nel 1982; gli insegnamenti in questa disciplina provengono essenzialmente da Hiroshi Shirai e Taiji Kase, Maestri giapponesi riconosciuti come depositari nel mondo della versione autentica ed originale dell'arte marziale. Il Karate tradizionale è un'attività che mira a formare il carattere della persona, il corpo e lo spirito, attraverso l'allenamento fisico; si tratta di tecniche di autodifesa senza armi che possono supportare una persona attaccata a distanza, la quale viene posta nelle condizioni di difendersi anche utilizzando un solo colpo risolutivo. Le sedute di allenamento sono incentrate sulla preparazione atletica, il kihon, il kata, il kumite, la meditazione e le pratiche di rilassamento.

www.miaconsulenza.it

Informazioni e recapiti

  • Indirizzo
    Via Giacomo Matteotti, 147
  • Città
    Priverno (LT)
  • Provincia
    Latina
  • CAP
    04015
  • Nazione
    Italy
  • Telefono
    +39.0773487345
  • Mobile
    +39.3286090590

Lascia un commento

Ogni commento verrà pubblicato una volta approvato il contenuto.
Potrebbe quindi trascorrere qualche ora prima di essere visualizzato in questa pagina.